Nuovo illuminismo - Nuovo illuminismo

Nuovo illuminismo di Domiziana Giordano

RSS Feed

Disobbedienza civile

Marijuanamarcom1 Oramai lo sanno anche i bambini: il contrabbando arricchisce la mafia e non diminuisce la compravendita. E’ un diritto sacrosanto potersi fare uno spinello d’erba  senza dover dare i soldi alla criminalità.  E’ un diritto sacrosanto potersi fumare erba biologica! Quella che arriva di contrabbando è concimata con velenosi anticrittogrammici che fano male alla salute. La cannabis è un farmaco che allieta i dolori di tante malati. Dalla sclerosi multipla, alla nausea della chiroterapia, e probabilmente potrebbe essere una mano santa per l’anoressia, visto che fa venire una fame boia.  Bisognerebbe dare il monopolio dell’erba allo Stato. Soldi tolti alla mafia. Se uno dovesse pensare male, potrebbe pensare che forse gli Stati sono d’accordo con il crimine organizzato. Ovviamente non è vero (bah!) , ma a volte il dubbio sale anche perchè non si capisce come mai i superalcolici, che sono di gran lunga più dannosi, non sono vietati.
Domani  a Siena Rita Bernardini, Segretario Nazionale di Radicali Italiani  domattina, difesa dagli avvocati Giuseppe Rossodivita e Flavia Urciuoli, sarà processata per la disobbedienza civile del 2002 quando distribuì marijuana in piazza del Campo. Sono sempre i radicali a battersi in prima persona per i diritti della salute pubblica.
 

Commenti

Prova a farti una punturina di Rebif 22 la sera, e poi fatti una bella canna. Facci sapere i risultati terapeutici... se ne trovi. Ciao Dar
ogni pianta ha molteplici effetti benefici, ma immagino che cercare di assumerli fumandola non sia il metodo più efficace. come a dire che il mare fa' bene e andare a berselo.
Una società così obnubilata da droghe vere ed artate ne ha bisogno di ulteriori? E concesse anche attraverso facilitazioni che sposterebbero probabilmente semplicemente l'arricchimento dalle mafie attuali ad altre multinazionali della morte? Quale maturità sociale, intellettiva, economica dovrebbe possedere un qualsiasi individuo prima di poter considerare del tutto terapeutico ed anticontroindicativo una qualsivoglia forma di droga legalizzata? E' possibile oggi permettersi di non essere lucidi al massimo grado, in questa quotidiana guerra perenne che ciascuno di noi conduce?
cara domiziana ..ci siamo scambiati un po di post fa alcune riflessioni politiche . Ora leggendo il tuo post intitolato ROMA -MILANO mi è ritornata alla mente una curiosità : mi piacerebbe sapere cosa pensano i personaggi famosi come te ,delle persone comuni che incontrandovi vi riconoscono . le reazioni che hanno e soprattutto le vostre reazioni . Come si comportano , e cosa si aspettano , i commenti magari sussurrati credendo di non essere ascoltati . La celebrità è sociologicamente molto interessante , per i meccanismi che innesca . Mi piacerebbe che tu scrivessi cosa pensi dei rapporti che si instaurano tra persone famose e non famose . In una società come la nostra che aspira alla popolarità dei reality... o degli omicidi ..esserci comunque . Sarebbe simpatico sapere cosa fa la gente incontrandoti , incrociandoti . Forse interessa solo a me ? un saluto richi ferrara
Poor Italy. I must admit that you're far behind about a lot of things. I do not know anything about the monopoly of the mafia. But here in Belgium, certain politici try to make marijuana legal by following the strategy of our neighbour country 'the Netherlands' and by allowing to have coffeeshops. (to sell all kind of light drugs and spacecakes, ...mmmmm..) It has always puzzeled me why the police do ONLY an alcohol control when there are traffic accidents and so on. If I am under the influence of a lot of benzo's (lexotan, valium, xanax) I can cause an car accident and not be punished for the fact that I'm under influence.
Les amants di Magritte. Me li immagino staccati, che si inseguono, in quella specie di moscacieca surreale che li vede amantibendati desiderosi di darsi quel bacio che li unisce nel buio. Chiudere gli occhi chiudere gli occhi. E oscillare. E' la marijuana il problema? Ho scoperto il bello del limpido. Le droghe hanno degli usi. Anche la TV avrebbe degli usi, in teoria. Forse il problema è la cecità. C'era uno studio, una ricerca. Su come era successo che la marijuana fosse diventata illegale. C'entrava tutt'altro.
e bravo Geert e bravo xdxD! il problema infatti non è medico. Appurato che nessuno è mai morto per mariuana mentre invece per alcool ne muoiono migliaia l'anno, bisogna guardare la situazione da un altro punto di vista. Cinicamente la metto giù in questa maniera. Le carceri sono piene di piccoli spacciatori, non ricordo le statistiche ma credo che sia il 50 % dei carcerati. Ogni carcerato costa allo Stato, quindi a noi, 400 euro circa al giorno. metteteci le spese giudiziarie etc etc, fate voi i conti. Quanto ci costa a noi italiani tuto questo? Moltissimo. l'antiproibizionismo serve per le nostre tasche oltre a ridurre la criminalità. Poi, con una giusta prevenzione, attrqaverso i canali media, si può educare la gioventù, che peraltro ultimamente pare abbia scelto l'alcool alle canne. E per finire, essere antiproibizionisti non vuol dire farsi le canne o altro, vuol dire battersi per una società migliore. Il carcere non ha mai fatto bene a nessuno. Vogliamo parlare poi del business delle comunità di recupero? Parliamone. Lo sapete quanti soldi dallo Stato si prendono queste comunità? Informatevi e mandatemi i resoconti, così vi renderete conto voi stessi come mai ci si ostina tanto a penalizzare con la galera le droghe leggere. Probabilmente anche voi diventerete poi antiproibizionisti. PS: Io le canne non me le faccio perchè fanno ingrassare. Le droghe pesanti non ci penso nemmeno: mi annoiano e poi fanno malissimo alla salute.
Ho fatto per 22 mesi l'obiettore di coscienza (erano gli anni in cui questo servizio durava 20 mesi al posto dei 12 del normale servizio militare) presso una comunità di recupero dei tossicodipendenti. A parte rari casi era tutta gente che aveva iniziato con gli spinelli per divertimento e poi era caduta nel circolo vizioso delle droghe. Quello che voglio dire è che quando manca il buon senso delle cose e il senso della misura qualunque cosa può renderti schiavo. Voglio anche dire che paragonare un bicchiere di vino ad uno spinello è fuorviante: lo spinello ti brucia il cervello, il bicchiere di vino non ha meno effetti collaterali (ma i Radicali da questo orecchio non ci sentono mai).
Ho fatto per 22 mesi l'obiettore di coscienza (erano gli anni in cui questo servizio durava 20 mesi al posto dei 12 del normale servizio militare) presso una comunità di recupero dei tossicodipendenti. A parte rari casi era tutta gente che aveva iniziato con gli spinelli per divertimento e poi era caduta nel circolo vizioso delle droghe. Quello che voglio dire è che quando manca il buon senso delle cose e il senso della misura qualunque cosa può renderti schiavo. Voglio anche dire che paragonare un bicchiere di vino ad uno spinello è fuorviante: lo spinello ti brucia il cervello, il bicchiere di vino non ha meno effetti collaterali (ma i Radicali da questo orecchio non ci sentono mai).
Ho fatto per 22 mesi l'obiettore di coscienza (erano gli anni in cui questo servizio durava 20 mesi al posto dei 12 del normale servizio militare) presso una comunità di recupero dei tossicodipendenti. A parte rari casi era tutta gente che aveva iniziato con gli spinelli per divertimento e poi era caduta nel circolo vizioso delle droghe. Quello che voglio dire è che quando manca il buon senso delle cose e il senso della misura qualunque cosa può renderti schiavo. Voglio anche dire che paragonare un bicchiere di vino ad uno spinello è fuorviante: lo spinello ti brucia il cervello, il bicchiere di vino non ha meno effetti collaterali (ma i Radicali da questo orecchio non ci sentono mai).